BREAKING NEWS

domingo, 12 de março de 2017

Lepra de oliva está voltando fortemente nos olivais italianos!




"Dopo le piogge abbondanti dello scorso autunno-inverno in molte zone d'Italia, vi è il serio rischio di una recrudescenza della malattia. Dal Garda al Salento, Colletotrichum gloeosporioides e Colletotrichum acutatum possono far danni un po' ovunque in Italia. Speranze nel futuro anche per la lotta biologica, oltre il rame
Negli ultimi anni la lebbra dell'olivo sta tornando prepotentemente negli oliveti italiani. Tutta colpa dell'abbandono delle coltivazioni, dei cambiamenti climatici e anche di gestioni agronomiche approssimative.
E' noto che le infezioni primarie di sviluppano in primavera, a seguito della presenza sulle piante di “mummie”, ovvero frutti “mummificati” dopo l'attacco del fungo ma rimasti attaccati alla pianta. Sempre più importanza, però, stanno assumendo le infezioni secondarie, in autunno, periodo notoriamente delicato poiché è difficile per gli olivicoltori effettuare trattamenti in prossimità della raccolta.
E' così che, negli ultimi anni, abbiamo assistito a gravi manifestazioni della malattia in Calabria e in Puglia, fin nel sud barese, ma anche in Toscana e sul Garda. Molta attività della ricerca ora si sta concentrando sui processi biochimici che portano Colletotrichum gloeosporioides ad attaccare in maniera talvolta molto virulenta l'olivo.
Una interessante ricerca dell'Institute of Fruit Tree Research, a Guangdong in Cina, ha verificato che lo sviluppo del fungo, la produzione di conidi e la stessa..."



Pode ler mais no site que indico.
Créditos desta página de web que inclui título, fotos, vídeo e texto de: http://www.cno.it/news/notizie/item/1592-la-lebbra-dell-olivo-un-pericolo-latente-negli-oliveti-italiani
Caso o autor deste artigo queira que eu retire esta informação do blog é favor contactar-me: anazeites@gmail.com


Share this:

 
Back To Top
Copyright © 2014 anazeites. Designed by OddThemes
Web Analytics